Informazioni generali sul Test di Architettura


Per accedere ai nostri corsi è obbligatorio sostenere una prova di ammissione.

Il test di architettura serve per accedere al corso di laurea in Progettazione dell’Architettura e al corso di laurea magistrale a ciclo unico in Ingegneria Edile-Architettura quinquennale (quinquennale).
I due corsi hanno un numero massimo di posti disponibili, definiti di anno in anno dal Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca.

Come, chi e quando

Il test è nazionale, ovvero vale per tutti i corsi di architettura in Italia e si svolge in un’unica data, alla stessa ora in tutte le università italiane.

Il Test di Architettura per l'anno accademico 2017/2018 si svolgerà giovedì 7 SETTEMBRE 2017.

La prova può essere sostenuta da studenti già diplomati.

Iscrizione

Per sostenere il test è necessario iscriversi, tramite il sito ministeriale www.universitaly.it, indicando come prima scelta l’Ateneo che si desidera frequentare, che sarà la sede di svolgimento del test.

Chi indica come prima preferenza uno dei corsi del Politecnico, deve completare l’iscrizione tramite i Servizi on line del Politenico, pagando il contributo di partecipazione richiesto.

Per maggiori informazioni è possibile consultare l'apposito decreto del Ministero dell'Istruzione, dell'Università e della Ricerca (MIUR).

Gli argomenti del test

Il programma della prova di ammissione è definito direttamente dal MIUR.

Il test per l'ammissione all'a.a. 2016/17 si svolge su supporto cartaceo  e consiste in 60 quesiti a risposta multipla, su queste materie:

  • cultura generale,
  • ragionamento logico,
  • storia,
  • disegno e rappresentazione,
  • fisica e matematica

Il tempo a disposizione per il suo svolgimento è di 100 minuti.

Per approfondimenti sulle modalità di svolgimento della prova puoi consultare il video del MIUR sul test di Architettura 2017

La conoscenza dell'inglese

Il Test di Architettura non prevede una sezione di inglese. Gli studenti immatricolati devono pertanto dimostrare la conoscenza della lingua inglese, sostenendo uno dei test organizzati dal Politecnicno oppure presentando un certificato fra quelli riconosciuti.