Permesso di soggiorno

Cittadini non-UE

Se sei un cittadino non-UE e non risiedi in Italia, entro 8 giorni lavorativi dal tuo arrivo in Italia dovrai iniziare la procedura per il rilascio del permesso di soggiorno. Tale procedura prevede la compilazione di un kit che ti verrà consegnato durante gli eventi di accoglienza organizzati dal Politecnico di Milano o che potrai reperire tu stesso presso gli uffici postali allo “Sportello Amico”.

Il Kit deve essere compilato e accompagnato dalle copie dei seguenti documenti:

  • copia del visto e della pagina del passaporto con i dati personali;
  • copia del bollettino di pagamento dell’assicurazione sanitaria; in caso di assicurazione acquistata all’estero, questa deve essere validata dall’ambasciata italiana del proprio paese e tradotta in Italiano (se non è stata rilasciata in Inglese)
  • gli studenti iscritti al corso di Laurea Triennale devono allegare il Modello A compilato presso l’ambasciata o l’autocertificazione di immatricolazione da generare attraverso i servizi web

All’ufficio postale ti verrà consegnata una ricevuta che attesti la tua richiesta di Permesso di soggiorno. Puoi verificare lo stato della tua richiesta sul sito della Polizia o sul portale dell’immigrazione. Riceverai inoltre comunicazione tramite SMS a proposito del giorno, ora e luogo del ritiro del tuo permesso di soggiorno. Gli studenti internazionali con regolare permesso di soggiorno sono autorizzati a svolgere attività lavorativa per un massimo di 20 ore settimanali e 1.040 ore all'anno.


Cittadini UE

Se sei un cittadino Europeo o di Norvegia, Islanda, Liechtenstein, Svizzera, non è necessario fare la richiesta del permesso di soggiorno. Tuttavia, per risiedere in Italia per un periodo superiore ai tre mesi, è necessario registrarsi presso l’ufficio anagrafe del comune di residenza, scegliendo una delle seguenti modalità:

A. Studenti che non intendono spostare la loro residenza in Italia:

In questo caso, bisogna registrarsi temporaneamente presso l'ufficio Anagrafe del comune dove si dimora. La registrazione deve essere rinnovato ogni anno, seguendo la stessa procedura. Gli studenti che vivono a Milano devono fare riferimento all'Anagrafe di via Larga 12, Ufficio Stranieri, stanza 7, piano terra. E’ necessario fissare un appuntamento in anticipo, scrivendo a maurizio.gerace(at)comune.milano.it. Gli studenti che vivono in comuni diversi da Milano devono fare riferimento all'ufficio Anagrafe principale del comune nel quale dimorano.

I seguenti documenti sono necessari per completare la registrazione:

  • copia di un documento di identità
  • copia del codice fiscale
  • certificato di iscrizione universitaria (è possibile richiedere il certificato presso la Segreteria Studenti, presentando due Marche da Bollo da 16 euro ciascuna)
  • assicurazione sanitaria (tessera sanitaria europea / modulo S1 / assicurazione sanitaria privata con 1 anno di validità di registrazione / registrazione volontaria al servizio sanitario nazionale)
  • prova di sufficienti risorse economiche (minimo € 5825), fornita attraverso il modello EURO 1 di autocertificazione

B. Studenti che intendono trasferire la loro residenza in Italia:

Si prega innanzitutto di verificare se ci sono delle implicazioni nel trasferire la propria residenza in modo permanente. Per procedere, occorre registrarsi con l'ufficio Anagrafe inviando una mail a ServiziAlCittadino(at)postacert.comune.milano.it (e-mail Oggetto: APR, Nome e Cognome), allegando i seguenti documenti:

  • copia di un documento di identità
  • copia del codice fiscale
  • certificato di iscrizione universitaria (è possibile richiedere il certificato presso la Segreteria Studenti, presentando due Marche da Bollo da 16 euro ciascuna)
  • assicurazione sanitaria (tessera sanitaria europea / modulo S1 / assicurazione sanitaria privata con 1 anno di validità di registrazione / registrazione volontaria al servizio sanitario nazionale)
  • prova di sufficienti risorse economiche (minimo € 5825), fornita attraverso il modello EURO 1 (compilare punto “B” solo se ci sono membri della famiglia a carico)
  • dichiarazione di residenza, fornito attraverso l’autocertificazione di Dichiarazione di Residenza (per la compilazione del primo paragrafo a pagina 4, è necessario contattare il proprietario dell'appartamento; gli studenti che affittano una stanza / appartamento devono inserire i dati del loro contratto al punto 2, pagina 4)


Come rinnovare il permesso di soggiorno

Per il rinnovo del permesso di soggiorno occorrerà compilare il kit (modulo 1) disponibile presso l'Ufficio Postale, e consegnarlo all’ufficio stesso insieme ai seguenti documenti:

  • copia del visto e della pagina del passaporto con i dati personali
  • copia del bollettino di pagamento dell’assicurazione sanitaria; in caso di assicurazione acquistata all’estero, questa deve essere validata dall’ambasciata italiana del proprio paese e tradotta in Italiano (se non è stata rilasciata in Inglese)
  • copia del permesso di soggiorno
  • copia della documentazione che attesta la disponibilità di risorse finanziarie adeguate: circa € 5825 (ad esempio certificazione di borse di studio e stampa del tuo conto corrente bancario)
  • autocertificazione (da stampare attraverso i servizi online) attestante il superamento di almeno un esame in caso di primo rinnovo e 2 esami per ogni successivo rinnovo. Se stai chiedendo un rinnovo dopo aver completato tutti i tuoi esami, occorre includere nelle note della tua autocertificazione le sessioni di discussione della tesi di laurea (di solito: luglio, ottobre, dicembre aprile).

I costi del permesso di soggiorno

  • € 16,00 marca da bollo (può essere acquistata presso qualsiasi tabaccheria) da applicare alla domanda di permesso di soggiorno, modulo 1
  • € 30,00 da versare alla consegna del kit all'ufficio postale
  • € 30,46 da versare all'ufficio postale per ottenere il permesso di soggiorno elettronico

Permesso di soggiorno per attesa occupazione

Gli studenti Non-UE che hanno conseguito una Laurea (equivalente al Bachelor of Science), Laurea Magistrale (equivalente al Master of Science), Master di specializzazione di I o II livello, Dottorato di ricerca presso un’Università italiana, potranno convertire il proprio permesso di studio in permesso per attesa occupazione. Per procedere, occorre iscriversi al Centro per l'Impiego della città di residenza. Il permesso per attesa occupazione dura un anno e può essere convertito (durante l'anno di validità) in un permesso di soggiorno per lavoro.

Documenti necessari:

  • Domanda compilata (Moduli 1 e 2)
  • Copia del visto e della pagina del passaporto con i dati personali
  • Copia del permesso di soggiorno per studio
  • Copia del titolo conseguito in Italia
  • Copia dell’iscrizione alle liste di collocamento ottenuta presso il Centro per l’Impiego

Note:

  • La perdita di un lavoro non comporta il ritiro del permesso di soggiorno
  • Lo straniero con un permesso di soggiorno per lavoro subordinato che perde il proprio lavoro, anche in caso di licenziamento, può essere registrato nelle liste di collocamento per la restante validità del permesso di soggiorno e comunque per un periodo non inferiore a sei mesi