Corsi di Laurea Magistrale

Architettura - Ambiente Costruito Interni

Sede
Milano Leonardo

Scuola
Architettura Urbanistica Ingegneria delle Costruzioni

Lingua di erogazione
Italiano e Inglese

Durata del corso
2 anni

Ammissione
Ammissione su valutazione di carriera in base ai criteri definiti dal Regolamento Didattico

Obiettivi formativi
Il percorso formativo del Corso di Laurea Magistrale in "Architettura Ambiente costruito - Interni" affronta il progetto di architettura in riferimento alle problematiche della modificazione e rigenerazione dei tessuti urbani e insediativi consolidati, agli interventi di innesto e trasformazione, di recupero, restauro e valorizzazione. Particolare attenzione è data alla ricerca delle nuove forme dell'abitare contemporaneo inteso come fenomeno complesso e trasversale, che va dalla residenza al lavoro, dalla cultura al tempo libero, dai servizi collettivi ai sistemi diffusi di musealizzazione, verificato alle diverse scale d'intervento fino alla definizione dello spazio interno e del dettaglio costruttivo.
Il Corso di Studio garantisce un corretto equilibrio tra aspetti teorici, pratici e applicativi, integrando nella progettazione gli indispensabili requisiti di realizzabilità e di sostenibilità ambientale, economica e sociale.
Gli obiettivi formativi sono finalizzati a favorire l'acquisizione delle conoscenze, delle abilità e delle competenze necessarie a un architetto per affrontare le sfide attuali e future del progetto per una consapevole e sostenibile trasformazione e gestione dell'ambiente costruito con particolare attenzione alle problematiche dei territori fragili.
Il Corso di Laurea Magistrale assume una matrice unitaria conforme ai requisiti Comunitari in merito alla formazione dell'Architetto e in relazione al riconoscimento della validità del titolo di studio.

Ulteriori informazioni:
- Insegnamenti del piano di studi
- Regolamento didattico del corso di laurea magistrale

Sbocchi professionali
I laureati magistrali possono trovare molte e differenti occasioni di occupazione.
Possono partecipare o attivare strutture della libera professione (nel rispetto delle leggi vigenti nei diversi paesi, oggi in Italia in fase di profonda riorganizzazione) sia con caratteristiche generaliste, sia proponendo peculiarità operative a vario livello di caratterizzazione (settoriale o specialistica) soprattutto nel campo degli interventi di innesto, trasformazione, recupero e valorizzazione del costruito.
Possono operare, inoltre, con ruoli e competenze differenti, anche di rilevante responsabilità, nella ampia gamma di funzioni presenti nelle varie istituzioni, enti, imprese, aziende, società di progettazione e di servizio (private, pubbliche o miste) presenti in questo settore in Italia come all'estero.