Corsi di Laurea Magistrale

Design della Comunicazione

Sede
Milano Bovisa

Scuola
Design

Lingua di erogazione
Italiano (il corso, a seconda dell'orientamento, prevede insegnamenti in inglese)

Durata del corso
2 anni

Ammissione
Ammissione su valutazione di carriera in base ai criteri definiti dal Regolamento Didattico

Obiettivi formativi
Gli obiettivi formativi specifici del corso di laurea magistrale in Design della Comunicazione sono finalizzati alla creazione di una figura di designer che, avendo assunto competenze progettuali nel campo di media e artefatti comunicativi diversi, è in grado di definire concept strategici per sistemi comunicativi integrati e di coordinare le diverse figure che interessano il progetto di comunicazione.
Obiettivo formativo della laurea magistrale è l'autonomia di progetto, l'accrescimento del piano delle competenze teoriche e sistemiche, lo sviluppo di capacità di coordinamento e di controllo di sistemi comunicativi complessi, che integrano artefatti, linguaggi e dispositivi differenti, secondo forme di comunicazione intermediale. In questo percorso si intende formare una figura capace di: sviluppare concept che rispondano a domande innovative di comunicazione, anche non ancora esplicite (componente di ricerca); progettare connessioni significative tra i diversi formati della comunicazione (crossing format); mettere in relazione secondo inedite soluzioni (divergent thinking) gli elementi all'interno di sistemi comunicativi complessi; possedere una visione sistemica; lavorare e interagire in gruppi multidisciplinari e multiculturali, ricoprendo un ruolo di progettista facilitatore con elevate capacità di leadership per guidare e un gruppo coeso intorno ad una visione o ad uno scenario progettuale.

Ulteriori informazioni:
- Insegnamenti del piano di studi
- Regolamento didattico del corso di laurea magistrale

Sbocchi professionali
Ai tradizionali profili richiesti dall'industria della comunicazione si sono aggiunte le professionalità che nascono dalla rivoluzione indotta delle tecnologie dell'informazione e della comunicazione. In particolare ambiti privilegiati ma non esclusivi di inserimento dei progettisti di comunicazione visiva sono: l'industria editoriale nella sua evoluzione dai supporti analogici a quelli digitali online; le agenzie e gli studi professionali che operano nell'ambito della progettazione grafica e multimediale, le agenzie di pubblicità e pianificazione della comunicazione; le imprese con forte vocazione alla comunicazione della marca (branding) e del prodotto; il settore terziario incluse le nuove esigenze di comprensione e comunicazione di sistemi complessi di dati e informazioni.