Corsi di Laurea Magistrale

Ingegneria Biomedica

Sede
Milano Leonardo

Scuola
Ingegneria Industriale e dell'Informazione

Lingua di erogazione
Italiano e Inglese

Durata del corso
2 anni

Ammissione
Ammissione su valutazione di carriera in base ai criteri definiti dal Regolamento Didattico

Obiettivi formativi
L'obiettivo del corso di studi in Ingegneria Biomedica è quello di creare nello studente una solida formazione nelle metodologie e tecnologie dell'ingegneria applicate alle problematiche mediche e biologiche, con particolare riferimento alla capacità di descrivere analiticamente, simulare e analizzare sistemi e segnali di interesse medico-biologico, alle basi per lo studio dei biomateriali, dei dispositivi e della strumentazione per la diagnosi, la terapia, la sostituzione di organi e la riabilitazione e alla conoscenza dell'organizzazione delle strutture di gestione e di assistenza dei pazienti, dei sistemi informativi in esse utilizzati e dei relativi criteri etici. Gli obiettivi formativi specifici del corso di laurea magistrale in Ingegneria Biomedica mirano alla formazione di una figura professionale in grado di: conoscere approfonditamente gli aspetti teorico-scientifici della matematica e delle altre scienze di base; conoscere approfonditamente gli aspetti teorico-scientifici dell'ingegneria biomedica; ideare, pianificare, progettare e gestire sistemi, processi e servizi complessi e/o innovativi; progettare e gestire esperimenti di elevata complessità; conoscere contesti e capacità trasversali; conoscere il campo dell'organizzazione aziendale (cultura d'impresa) e dell'etica professionale; utilizzare fluentemente, in forma scritta e orale, almeno una lingua dell'Unione Europea oltre l'italiano, con riferimento anche ai lessici disciplinari. Oltre ai piani di studio consigliati, che contengono insegnamenti erogati sia in italiano che in inglese, è altresì possibile costruire un piano di studi erogato totalmente in lingua italiana o un piano di studi erogato totalmente in lingua inglese.

Ulteriori informazioni:
- Insegnamenti del piano di studi
- Regolamento didattico del corso di laurea magistrale

Sbocchi professionali
Gli ambiti professionali tipici sono quelli dell'innovazione e dello sviluppo delle tecnologie, della progettazione avanzata, della pianificazione e della programmazione, della gestione di sistemi complessi, sia nella libera  professione sia nelle imprese industriali e commerciali, nei servizi sanitari pubblici e privati, nelle amministrazioni pubbliche. I laureati magistrali saranno in grado di interagire con i professionisti sanitari nelle applicazioni diagnostiche e terapeutiche e riabilitative e di operare presso industrie del settore biomedico e farmaceutico produttrici e fornitrici di sistemi, apparecchiature e materiali per diagnosi, cura e riabilitazione, presso aziende ospedaliere pubbliche e private, presso società di servizi per la telemedicina e per la gestione di apparecchiature ed impianti medicali, presso laboratori clinici specializzati. Per una più specifica formazione alla ricerca scientifica nel settore, dopo la laurea magistrale è possibile intraprendere il Dottorato di Ricerca in Bioingegneria. Previo superamento dell'Esame di Stato, i laureati magistrali in Ingegneria Biomedica possono iscriversi all'Albo dell'Ordine degli Ingegneri, con il titolo di Ingegnere.