Cerca nel sito

Menù di navigazione

Design della Moda

Sede: Milano Bovisa

Scuola del Design

Lingua di erogazione: Italiano

Obiettivi formativi
Il corso di laurea in Design della Moda al Politecnico di Milano forma progettisti della moda: non artisti isolati nel proprio talento ma designer che traggono spunto progettuale e professionale dalla relazione con il sistema della moda e con i suoi protagonisti. La formazione politecnica deriva dalla cultura progettuale del design italiano, sintesi tra mestiere e professione, sperimentazione e contaminazione di saperi e discipline diverse. Al Politecnico lo studente combina la concretezza del lavoro manuale svolto nei nostri laboratori con la versatilità del metodo progettuale, le tradizioni artigianali della moda con le nuove tecnologie digitali, i workshop con le principali aziende del settore con le ricerche sui nuovi materiali.

In un ambiente internazionale con studenti provenienti da tutto il mondo, è possibile personalizzare i propri studi nell’ambito dell’abbigliamento, del gioiello e dell’accessorio, della maglieria, dello sportswear o approfondire i processi di distribuzione, il retail o il visual merchandising, in un percorso didattico completo e appassionante che prepara al meglio alle professioni della moda.

Pertanto il corso di laurea in Design della Moda presenta un percorso didattico in grado di trasferire agli studenti strumenti per la comprensione del sistema industriale del Sistema Moda, del modificarsi delle abitudini comportamentali e dei valori culturali di riferimento. A tali discipline si aggiungono i corsi che approfondiscono le caratteristiche dei processi, dei materiali, delle tecnologie e delle lavorazioni tipiche del settore, come anche le logiche di concorrenza, di posizionamento di mercato e i processi di distribuzione, di vendita e di comunicazione. Allo studente viene offerta la possibilità di scegliere come tema di studio ambiti alquanto eterogenei, con prodotti moda che fanno capo ai settori del tessile – abbigliamento, della maglieria uomo, donna e bambino e agli accessori moda (gioielli e pelletteria).

In particolare, vengono approfonditi i seguenti aspetti:
-le conoscenze storico-critiche: sociologia dei consumi e della moda, cultura del tessile e sua evoluzione storica, studio della semiotica e dell’estetica, dell’antropologia;
-i trend e gli scenari di consumo;
-gli elementi di base della progettazione e della realizzazione del prodotto moda;
i materiali e le tecniche produttive;
-le tecniche e gli strumenti per la rappresentazione del prodotto: il disegno manuale, il disegno tecnico, la fotografia, la creazione di modelli e prototipi dei prodotti;
-le tecniche di rappresentazione delle immagini e dei linguaggi visivi; la conoscenza dei meccanismi di percezione visiva e dei sistemi cromatici;
-l’acquisizione di competenze proprie dei settori delle scienze ingegneristiche: le tecniche di prototipazione e ingegnerizzazione del prodotto, le tecnologie di lavorazione e di processo;
-l’acquisizione di competenze economico-gestionali: modelli organizzativi e di management, strategia e gestione aziendale;
-le strategie di comunicazione e di vendita del prodotto-moda: visual merchandising, eventi, allestimenti e show room, riviste, immagine coordinata.

Per favorire esperienze didattiche e culturali estere per i nostri studenti possiamo contare su un’importante collaborazione con il FIT (Fashion Institute of Technology) di New York, che prevede numerose attività bilaterali: fra queste un progetto di scambio che coinvolge annualmente 60 studenti del FIT e 50 del Politecnico di Milano.

Sbocchi professionali
Il corso di laurea in Design della Moda forma designer della Moda. I laureati possono svolgere attività all’interno di studi professionali, di strutture aziendali del settore moda (abbigliamento, maglieria, accessori, gioielli e sportswear) e delle relative filiere produttive. Le potenzialità professionali del laureato in Design della Moda nei differenti comparti includono la Produzione (Tecnico assistente per lo sviluppo modelli; Tecnico dell’abbigliamento e della moda); la Creazione (Assistente operativo ufficio stile; Disegnatore progettista CAD; Ricercatore di tessuti; Ricercatore di materiali; Tecnico ufficio stile; Womenswear designer, Menswear designer, Textile designer, Jewelry designer, Knitwear designer, Accessory designer, Sportswear designer); il Commerciale/Distribuzione (Visual merchandiser; Assistent Store Manager); la Comunicazione e Web (grafico di moda, tecnico per allestimento stand fiere; assistente fotografia; fashion blogger, fashion web manager); la Cultura (fashion curator, fashion editor, fashion content manager).

Durata del corso: 3 anni

Insegnamenti del piano di studi

Regolamento didattico del corso di laurea

Formazione successiva
Previa valutazione del curriculum formativo, il laureato in Design della Moda può proseguire gli studi nel corso di laurea magistrale in Design per il Sistema Moda (Design for the Fashion System). Sempre con ammissione subordinata alla valutazione del curriculum di studi, il laureato può orientarsi verso altri corsi di laurea magistrale o Master di 1° livello e Corsi di Alta Formazione.

Menù principale

Sottopagine di questa sezione