Cerca nel sito

Menù di navigazione

Ingegneria Edile-Architettura

Sede: Lecco

Scuola di Architettura Urbanistica Ingegneria delle Costruzioni

Lingua di erogazione: Italiano

Per accedere a questo corso bisogna sostenere il test di architettura.

Obiettivi formativi
La complessità che caratterizza oggi la realizzazione di opere di architettura e le sfide della sostenibilità e della riduzione dei consumi energetici richiedono una formazione completa, che consenta ai futuri laureati in Ingegneria Edile-Architettura di competere a livello nazionale e internazionale.

L’Ingegnere Edile-Architetto è un professionista capace di progettare un’opera di architettura come responsabile dell’intero processo edilizio, dal punto di vista architettonico, tecnologico, strutturale e ambientale, sviluppando competenze avanzate sia nell’uso delle più innovative tecnologie costruttive sia nell’intervento su edifici esistenti da recuperare o restaurare. A questo si accompagna la capacità di affrontare la relazione tra gli insediamenti e il contesto, nell’ambito della valutazione paesaggistica e ambientale.

Al termine del percorso di studi, superati gli esami di Stato, gli allievi possono iscriversi sia all’albo professionale degli ingegneri sia a quello degli architetti. Inoltre, il titolo rilasciato permette l’accesso alla professione di progettista anche negli altri Paesi dell’Unione Europea senza dover richiedere il riconoscimento del titolo in una Università estera, in base alla direttiva 85/384/CEE.

Il corso di studi in Ingegneria Edile-Architettura è quinquennale, con insegnamenti diversificati, che comprendono 12 laboratori di progettazione. Il Corso si fonda su solide basi di discipline scientifiche, tecniche e di progettazione, e forma una figura professionale in grado di gestire in modo efficace la complessità dei progetti di architettura e della loro realizzazione, perfettamente in linea con le richieste oggi emergenti di qualità ambientale, controllo energetico e sostenibilità.

L’Ingegnere Edile-Architetto è in grado di operare in modo efficace nei processi e nelle attività di:

- progettazione di sistemi edilizi complessi, per gli aspetti architettonici, tecnologici, strutturali, di qualità ambientale, con particolare attenzione alle condizioni di benessere, alla vita utile di servizio (service life) e alle problematiche energetiche e di impatto ambientale, recupero, riqualificazione, manutenzione e gestione del parco edilizio esistente; - sviluppo del processo edilizio per gli aspetti costruttivi di cantiere, gestionali ed economici;- progetto di componenti edilizi innovativi e sperimentali.

Il successo del Corso in Ingegneria Edile-Architettura del Politecnico di Milano è testimoniato dalle molteplici adesioni da parte di studenti di altri Atenei in Italia e nel Mondo ai workshop che vengono organizzati con l’obiettivo di integrare competenze multiculturali e abituare i futuri laureati ad un dialogo con realtà differenti. Il percorso prevede, inoltre, negli ultimi due anni della formazione di scegliere insegnamenti erogati in inglese, nel percorso di Laurea Magistrale Building and Architecture Engineering per implementare le competenze in ambito internazionale.

Sbocchi professionali
Gli ambiti occupazionali per un Ingegnere Edile-Architetto sono:

  • libera professione;
  • studi di architettura e società di ingegneria;
  • pubblica amministrazione, con ruoli dirigenziali;
  • imprese di costruzioni;
  • industrie di produzione ed innovazione di componenti per l’edilizia.

Il titolo rilasciato dal Politecnico di Milano consente ai laureati in Ingegneria Edile-Architettura di sostenere:

  • l’Esame di Stato per l’abilitazione alla professione di Ingegnere, iscrivendosi alla sezione A dell’Albo Professionale degli Ingegneri;
  • l’Esame di Stato per l’abilitazione alla professione di Architetto, iscrivendosi alla sezione A dell’Albo Professionale degli Architetti.

I laureati possono sostenere entrambi gli Esami di Stato oppure solo l’Esame per l’Albo Professionale prescelto.

Durata del corso: 5 anni

Insegnamenti del piano di studi

Regolamento didattico del corso di studi

Formazione successiva
Previa valutazione del curriculum di studi, il laureato può orientarsi verso Master di 2° livello o verso corsi di Dottorato di Ricerca.

Menù principale

Sottopagine di questa sezione