Cerca nel sito

Menù di navigazione

Ingegneria Gestionale

Sedi: Milano Bovisa - Cremona

Scuola di Ingegneria Industriale e dell'Informazione

Lingua di erogazione: Italiano

Obiettivi formativi
Il corso di laurea in Ingegneria Gestionale è nato per rispondere al continuo cambiamento del contesto in cui le imprese competono. In questo scenario, l’ingegnere è sempre più spesso chiamato ad affiancare ai tradizionali ruoli tecnici conoscenze ed ambiti professionali di natura più ampia. Da tutte queste esigenze nasce la figura dell’ingegnere gestionale, un professionista in grado di comprendere la complessità dei processi operativi e amministrativi delle imprese, di progettarli, organizzali e gestirli in chiave innovativa.
Il corso produce una figura professionale a carattere fortemente unitario, ma lo studente può caratterizzarla dando una maggiore enfasi su talune tematiche piuttosto che su altre a seconda degli esami scelti all’inizio del terzo anno di studi. In particolare, vengono proposti alcuni piani di studio preventivamente approvati:

  • Logistica e produzione (Milano Bovisa): pone una maggiore enfasi sui principi di funzionamento, progettazione e modellazione dei sistemi produttivi e logistici, sui fondamenti delle principali tecnologie industriali e sul ruolo delle tecnologie dell’informazione e della comunicazione nella gestione e integrazione dell’intero processo logistico (supply-chain), tenendo in debito conto gli aspetti economici collegati;
  • Organizzazione (Milano Bovisa e Cremona): si concentra sulla visione dell’impresa come sistema, sulle modalità di organizzazione delle sue attività e sugli strumenti di gestione (bilanci, analisi dei costi, valutazione degli investimenti, analisi competitiva). In tale ambito pone una specifica attenzione sulle interazioni fra scelte gestionali e scelte tecnologiche e sulle problematiche di riorganizzazione e informatizzazione dei processi aziendali;
  • Applicativo (Milano Bovisa e Cremona): rivolto a coloro che pensano a una entrata immediata nel mondo del lavoro. Questo piano di studio prevede un tirocinio aziendale, in cui lo studente è direttamente coinvolto in un’esperienza lavorativa.

Sbocchi professionali
L’ingegnere gestionale è tipicamente presente nelle imprese industriali, nelle imprese di servizi (telecomunicazioni, trasporti, etc.), nelle società di consulenza, nelle banche e nelle assicurazioni, nelle Authority e nella Pubblica Amministrazione.
Opera in un ventaglio estremamente ampio di attività, tra cui ad esempio: la pianificazione della tecnologia e dei mezzi di produzione, la pianificazione e gestione dei sistemi produttivo-logistici, la pianificazione strategica e il marketing, il controllo di gestione e l’organizzazione, le applicazioni nell’ICT, la gestione dei grandi progetti (impianti manifatturieri e di processo, infrastrutture, R&D).
I laureati in Ingegneria Gestionale, previo superamento dell’Esame di Stato, possono iscriversi all’Albo dell’Ordine degli Ingegneri, con il titolo di Ingegnere Iunior.

Durata del corso: 3 anni

Insegnamenti del corso di Milano
Insegnamenti del corso di Cremona

Regolamento didattico del corso di laurea di Milano
Regolamento didattico del corso di laurea di Cremona

Formazione successiva
Previa valutazione del curriculum formativo, il laureato in Ingegneria Gestionale può proseguire gli studi in settori affini quali Ingegneria Gestionale e Gestione del Costruito. Sempre con ammissione subordinata alla valutazione del curriculum di studi, il laureato può orientarsi verso altri corsi di laurea magistrale o Master di 1° livello.

Menù principale

Sottopagine di questa sezione