Cerca nel sito

Menù di navigazione

Design del Prodotto per l’Innovazione

Sede: Milano Bovisa

Scuola del Design

Lingua di erogazione: Italiano

Obiettivi formativi
Il corso di laurea magistrale in Design del Prodotto per l'Innovazione è il percorso di continuità del corso di laurea in Design del Prodotto Industriale.
I laureati in questo corso di laurea magistrale devono possedere una solida formazione nell'ambito delle discipline di progetto, orientata ad una visione strategica dei processi di innovazione con particolare attenzione sia alle ricadute sistemiche degli atti progettuali che alle azioni di progettazione complessa, quali quelle che hanno luogo nella definizione di nuovi sistemi di prodotti e di nuovi scenari d'uso. La Laurea Magistrale in Design del prodotto per l’innovazione pone l’accento sui processi e i modi attraverso i quali il design può generare innovazione all’interno dei sistemi socio-tecnici. Al design di prodotto, letto in quest’ottica,  si affida la capacità di attivare processi di cambiamento di ampia scala, portatori di una diversa qualità sociale, culturale e ambientale. All’interno delle diverse fasi del processo progettuale nelle quali il contributo del design genera innovazione, l’attenzione è principalmente richiamata su quei passaggi  in cui avviene la concettualizzazione del problema progettuale e dove è forte la tensione tra creatività e capacità di sistematizzazione.
Costituiscono obiettivi specifici nella formazione del laureato magistrale la maturazione e il consolidamento dei riferimenti culturali, degli strumenti concettuali e metodologici e delle abilità tecniche propri della cultura del progetto di prodotto, fortemente orientati alla esplorazione di opportunità innovative e alla costruzione di una capacità di valutazione critica delle ricadute della progettazione sul contesto sociale, culturale ed economico, nonché della competenza nella pianificazione e gestione del progetto.
 Il profilo del laureato magistrale ha come sua prerogativa l’abilità di elaborare strategie progettuali complesse, dove la dimensione strategica del progetto coinvolge:

  • la capacità di cogliere e governare le implicazioni sociali,economiche, ambientali e di senso che il progetto produrrà e le dinamiche di contesto che andrà a modificare;
  • la capacità di definire scenari progettuali per  il medio e lungo termine, sapendo prefigurare al contempo le possibili traiettorie di evoluzione dei sistemi tecnologici e la loro potenziale integrazione nel quadro complesso delle dinamiche sociali e culturali;
  • la definizione di strumenti che consentano di operare progettualmente non solo alla scala del prodotto ma anche a quella del sistema, come ben sintetizza il passaggio dal concept alla vision.

Sbocchi professionali
Il laureato della Laurea magistrale in Design del Prodotto per l’Innovazione trova ampie possibilità professionali nell'ambito di tutte le attività professionali e aziendali operanti nel campo del design e nella progettazione di prodotto intesa in senso ampio, dai beni d’uso e di consumo ai trasporti, dai prodotti d'arredo ai sistemi di prodotto-servizio. In particolare potrà svolgere attività professionale autonoma, attività professionale come dipendente in studi associati o come collaboratore e consulente professionale in studi professionali, responsabile o assistente di progetto in aziende, consulente per il design di prodotto presso aziende, dipendente di uffici tecnici con responsabilità di sviluppo prodotti, design manager per conto di aziende, dipendente di aziende con compiti di coordinamento delle attività di progettazione e produzione di prodotti, docente presso istituti professionali e tecnici.

Durata del corso: 2 anni

Insegnamenti del piano di studi

Regolamento didattico del corso di laurea magistrale

Menù principale

Sottopagine di questa sezione