Cerca nel sito

Menù di navigazione

Ingegneria per l’Ambiente e il Territorio

Sede: Milano Leonardo

Scuola di Ingegneria Civile, Ambientale e Territoriale

Lingua di erogazione: Italiano e Inglese

Obiettivi formativi
Il corso di Laurea Magistrale in Ingegneria per l'Ambiente e il Territorio forma ingegneri con una preparazione multidisciplinare che, in linea con le esigenze professionali del settore, coinvolge il complesso di conoscenze necessarie all'analisi dei fenomeni ambientali ed alla progettazione degli interventi per risolvere i problemi posti dall'interazione dell'uomo con la natura e con l'ambiente in un quadro di sviluppo sostenibile, indirizzando l’insieme delle azioni necessarie per il risanamento ed il mantenimento della qualità ambientale e la prevenzione di rischi futuri. Il percorso formativo risponde a tali esigenze proponendo un curriculum di alto profilo, sia nei settori disciplinari orientati all'acquisizione dei necessari strumenti di base (matematica, statistica, informatica, scienze dell'ingegneria, politiche di pianificazione e gestione) che in quelli di matrice specialistica, comprensivi di un ampio spettro di contenuti applicativi dei diversi ambiti dell'ingegneria.
La struttura didattica così configurata prepara figure professionali con una formazione indirizzata all’identificazione, analisi, progettazione e valutazione degli interventi tecnologici e di processo per il recupero e la gestione della qualità ambientale, tanto nel settore ingegneristico che in quello della ricerca scientifica e dell’innovazione industriale, con l’opportunità di acquisire specifiche competenze collocate nei seguenti settori di intervento:

  • progettazione delle azioni di mitigazione, strutturali e non, dei rischi naturali e delle loro forzanti antropiche (piano consigliato ”Difesa del suolo e prevenzione dai rischi naturali”);
  • controllo qualitativo e quantitativo dei sistemi territoriali ed ambientali e dei relativi fenomeni di alterazione (piano consigliato ”Monitoraggio e diagnostica ambientale”);
  • gestione di sistemi ambientali complessi e sistemi informativi dei servizi e del territorio per la pianificazione alle diverse scale di intervento – urbana, comprensoriale, regionale, transfrontaliera (piano consigliato “Pianificazione e gestione delle risorse naturali”);
  • analisi delle problematiche relative al recupero e mantenimento della qualità ambientale, identificazione e progettazione delle alternative tecnologiche di intervento richieste (piano consigliato “Tecnologie di risanamento ambientale”).

In un contesto così delineato, il corso fornisce ampie possibilità di optare per una formazione in lingua inglese (totale o parziale), finalizzata ad integrare gli obiettivi generali della preparazione con le capacità indispensabili a favorire la collocazione dei laureati in un ambito internazionale.

Sbocchi professionali
Il laureato magistrale può inserirsi in società di ingegneria, studi professionali e società di servizi territoriali e ambientali; aziende e società di gestione delle reti tecnologiche dei servizi di pubblica utilità; aziende produttrici di impianti di disinquinamento, generazione energetica e smaltimento dei rifiuti; aziende per la produzione e la gestione di strumentazione ambientale, di sensori remoti e di
sistemi e reti di monitoraggio ambientale; imprese di costruzione e manutenzione di opere e interventi di difesa del suolo e disinquinamento; divisione ambiente e/o territorio di grandi aziende; settore analisi tecnica di aziende di credito e imprese di assicurazione; pubblici servizi di monitoraggio, protezione ambientale e protezione civile; autorità e agenzie di pianificazione e controllo ambientale e territoriale; servizi tecnici e cartografici nazionali e regionali.
Previo superamento dell'Esame di Stato, i laureati magistrali in Ingegneria per l'Ambiente e il Territorio possono iscriversi all'Albo dell'Ordine degli Ingegneri, con il titolo di Ingegnere.

Durata del corso: 2 anni

Insegnamenti del piano di studi

Regolamento didattico del corso di laurea magistrale

Menù principale

Sottopagine di questa sezione