In cosa consiste il test di Architettura

Il procedimento ed i contenuti della prova di ammissione per l'accesso ai corsi di laurea e di laurea magistrale a ciclo unico direttamente finalizzati alla formazione di architetto sono disciplinati dal Decreto Ministeriale n. 473 del 26 maggio 2022 e relativi allegati.

Il TEST-ARCHED si svolge:

  • a distanza in modalità telematica secondo le procedure riportate sul sito del CISIA
  • consiste in 50 quesiti a risposta multipla, di cui una sola tra quelle indicate è esatta
  • il tempo a disposizione per lo svolgimento del Test di Architettura è di 100 minuti.

Consulta le indicazioni contenute nel documento "Configurazione stanza TEST@CASA, prove ed esigenze di rete" e il documento "Specifiche tecniche di registrazione ed utilizzo del TEST-ARCHED da parte dei candidati".

Per l'ammissione ai corsi è richiesta una sufficiente cultura generale, con particolari attinenze all'ambito storico, sociale e istituzionale, affiancata da capacità di lavoro su testi scritti di vario genere (artistico, letterario, storico, sociologico, filosofico, ecc.) e da attitudini al ragionamento logico-astratto, sia in ambito matematico che linguistico.

Le materie su cui verte la prova sono:

Comprensione del testo

10 quesiti
20 minuti

I quesiti sono volti all’accertamento della capacità di comprendere testi scritti in lingua italiana di diversa natura e con scopi comunicativi diversi e vertono su testi di saggistica scientifica o narrativa di autori classici o contemporanei, oppure su testi di attualità comparsi su quotidiani o su riviste generaliste o specialistiche.

Ragionamento Logico

10 quesiti
20 minuti


I quesiti sono volti a saggiare la capacità di completare logicamente un ragionamento, in modo coerente con le premesse. Queste premesse sono enunciate in forma simbolica o verbale e vertono su casi o problemi, anche di natura astratta, la cui soluzione richiede l’adozione di forme diverse di ragionamento logico.

Conoscenze acquisite negli studi

10 quesiti
20 minuti


I quesiti o anche brevi testi di varia tipologia e tematica, servono a verificare le competenze acquisite negli studi pregressi e le conoscenze di cultura generale o di argomenti oggetto del dibattito pubblico contemporaneo. In particolare, i quesiti mireranno ad accertare:

 • la capacità ad orientarsi nello spazio e nel tempo rappresentato, ovvero a collocare nello spazio e nel tempo fenomeni storico-culturali di rilievo anche relativi a specifiche vicende artistico-architettoniche, opere di architettura o correnti artistiche;
• la conoscenza delle principali istituzioni nazionali e internazionali;
• la comprensione di fenomeni attinenti agli ambiti giuridico, economico e di cittadinanza.

Per i candidati non comunitari residenti all’estero:
• quesiti relativi alle conoscenze di cultura generale di àmbito sovranazionale, su tematiche affrontate nel corso degli studi o presenti nel discorso pubblico contemporaneo, completano questo ambito valutativo

Disegno e Rappresentazione

10 quesiti
20 minuti


La prova è mirata all’accertamento della capacità di analizzare grafici, disegni e rappresentazioni iconiche o termini di corrispondenza rispetto all’oggetto rappresentato e della padronanza di nozioni elementari relative alla rappresentazione (piante, prospetti, assonometrie).

Matematica e fisica

10 quesiti
20 minuti


La prova è mirata all’accertamento della padronanza di:

• insiemi numerici e calcolo aritmetico (numeri naturali, relativi, razionali, reali; ordinamento e confronto di numeri; ordine di grandezza; operazioni, potenze, radicali, logaritmi), calcolo algebrico, geometria euclidea (poligoni, circonferenza e cerchio, misure di lunghezze, superfici e volumi, isometria, similitudini e equivalenze, luoghi geometrici), geometria analitica (fondamenti), probabilità e statistica (fondamenti), elementi di trigonometria (fondamenti)
• nozioni elementari sui principi della Meccanica: definizione delle grandezze fisiche fondamentali (spostamento, velocità, accelerazione, massa, quantità di moto, forza, peso, lavoro e potenza); legge d’inerzia, legge di Newton e principio di azione e reazione), fondamenti di Statica
• nozioni elementari sui principi della Termodinamica (concetti generali di temperatura, calore, calore specifico, dilatazione dei corpi)
• nozioni elementari di Elettrostatica ed Elettrodinamica: legge di Coulomb, campo e potenziale elettrico, condensatori, condensatori in serie e in parallelo, corrente continua, resistenza elettrica, legge di Ohm, resistenze in serie e in parallelo

E' possibile svolgere il Test di Architettura anche in lingua inglese.
Quando procederai all'iscrizione potrai scegliere se sostenere il test ARCHED in italiano o in inglese.
La lingua di erogazione del test non può essere modificata dai Servizi Online. Presta attenzione quindi alla scelta che andrai a indicare. Qualora volessi modificarla dopo la conferma della tua iscrizione dovrai contattare la Segreteria studenti. 

Se vuoi puoi simulare ed esercitarti col Test Arched registrandoti sul sito CISIA e accedendo poi all'area riservata per "esercitazione e posizionamento".

Il Politecnico di Milano richiede agli studenti la conoscenza della lingua inglese.
Dopo il sostenimento del test di ammissione ti verrà sottoposta la prova di lingua inglese TENG (Test of English). 
Il TENG è composto da 30 quesiti a risposta multipla, si svolge su Personal Computer e dura 15 minuti.

Devi sostenere la
prova di inglese TENG anche se sei già in possesso di certificazioni esterne che attestano la tua conoscenza della lingua inglese.

La prova di inglese TENG è idoneo esclusivamente a rilevare la conoscenza dell’inglese per i corsi erogati in lingua italiana e non concorre al calcolo del punteggio ai fini della formulazione delle graduatorie, ma può generare un debito formativo (OFA).
Se le risposte corrette sono meno di 24, ti verranno attribuiti Obblighi Formativi Aggiuntivi (OFA) di Inglese. 

Per conoscere le limitazioni e le modalità di assolvimento dell'OFA di inglese vai alla pagina OFA 

I candidati che si immatricoleranno ai corsi in lingua inglese devono sostenere la sezione di inglese TENG del test ma dovranno dimostrare una conoscenza della lingua Inglese ad un livello più elevato.

Come si recupera l'OFA di Inglese?

L’immatricolazione senza dimostrazione della conoscenza della lingua inglese prevede l'attribuzione di OFA DI INGLESE che comportano alcuni divieti nella formulazione del piano degli studi:
- divieto di inserimento di insegnamenti in soprannumero
- divieto di anticipazione di insegnamenti da anni di corso successivi a quello di immatricolazione
- divieto di presentazione di un piano degli studi autonomo

Il recupero degli OFA DI INGLESE può avvenire:
 -per i corsi erogati in lingua italiana: consegnando alla Segreteria Studenti una delle certificazioni riconosciute dal Politecnico di Milano nella tabella “certificazioni riconosciute per i corsi di laurea in italiano” oppure partecipando ad appositi test organizzati da enti esterni convenzionati con il Politecnico di Milano.

- per i corsi in lingua inglese: consegnando alla Segreteria Studenti una delle certificazioni riconosciute dal Politecnico di Milano nella tabella “certificazioni riconosciute per i corsi di laurea in inglese” 

Maggiori informazioni vai alla pagina lingua inglese