Corsi di Laurea Magistrale

Cyber Risk Strategy and Governance

Sede
Milano Leonardo e Campus Bocconi

Scuola
Ingegneria Industriale e dell'Informazione

Lingua di erogazione
Inglese

Durata del corso
2 anni

Ammissione
Criteri di ammissione

Obiettivi formativi
Il corso nasce dalla partnership fra Università Bocconi e Politecnico di Milano e unisce le aree di eccellenza delle due università, manageriale da un lato e tecnica dall’altro, in un programma fortemente interdisciplinare: il Politecnico fornisce una formazione di alto livello in ambito tecnologico, mentre la Bocconi garantisce la preparazione strategica ed economica.
Gli studenti acquisiscono le competenze per valutare, governare e gestire rischi e opportunità relativi all'ambito digitale e dell’innovazione tecnologica.
Il corso sviluppa in primo luogo le competenze in tecnologia e computer science, cruciali per una comprensione approfondita del mondo cyber.
In secondo luogo, si studiano principi e aspetti economici, manageriali e legali relativi al cyber risk, per sviluppare competenze e soft skill che consentano di costruire relazioni a tutti i livelli di un’organizzazione, di influenzare decisioni strategiche e implementare le azioni necessarie per limitare i rischi nell'era dell’economia digitale.
Il corso è strutturato specificamente per studenti che hanno una formazione di ingresso eterogenea. Sono attesi studenti con una laurea di base in discipline economiche o giuridiche, così come studenti con una laurea di base in informatica o in ingegneria (tipicamente gestionale, informatica o matematica).

Altre informazioni sul corso di studi

Sbocchi professionali
Il programma prepara gli studenti per svolgere ruoli nel settore pubblico e privato presso aziende ed istituzioni pubbliche e private, oltre che ruoli consulenziali, con due profili principali.
Da un lato si formano dei "cyber risk manager" in grado di lavorare a livello organizzativo per supportare programmi e strategie di gestione del rischio in organizzazioni complesse, prendendo in considerazione sia elementi tecnologici che elementi di natura legale, e senza perdere di vista i processi di business sottesi.
Dall'altro lato, la formazione corrisponde alla figura dei "data protection officer" richiesti dalla normativa Europea sui dati personali, con una figura competente sulle problematiche di privacy, protezione dei dati e compliance normativa.